05 Ottobre 2016



Contenuti

DSA e BES
percorso: Home

DSA e BES

DSA
Il DSA, Disturbo Specifico dell´Apprendimento, Ŕ un disturbo che interessa uno specifico dominio di abilitÓ (lettura, ortografia, grafia e calcolo) in modo significativo, ma circoscritto lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale. I DSA, meglio conosciuti con i termini di dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia sono, quindi, disturbi che riguardano lo sviluppo di abilitÓ specifiche, rappresentano un problema ad alta incidenza nella popolazione scolastica (dal 2 al 5%) e originano molti casi di disagio e abbandono scolastico. Per questo Ŕ importante muoversi tempestivamente e consapevolmente, al fine di ridurre il disagio di tipo affettivo e sociale e di prevenire l´insorgenza di disturbi comportamentali.
Dimensione: 145,73 KB
Dimensione: 166,95 KB
BES Bisogni educativi speciali
Gli alunni con Bisogni Educativi Speciali vivono una situazione particolare che li ostacola nell'apprendimento e nello sviluppo. Definire e ricercare i Bisogni Educativi Speciali non significa " fabbricare" alunni diversi per poi emarginarli o discriminarli in qualche modo. Significa rendersi conto delle varie difficoltà, grandi e piccole, per sapervi rispondere in modo adeguato ( Janes 2005).


L'area dello svantaggio scolastico è molto più ampia di quella riferibile esplicitamente alla presenza di deficit. In ogni classe ci sono alunni che presentano una richiesta di speciale attenzione per una varietà di ragioni: svantaggio sociale e culturale, disturbi specifici di apprendimento e/o disturbi evolutivi specifici, difficoltà derivanti dalla non conoscenza della cultura e della lingua italiana perché appartenenti a culture diverse. Nel variegato panorama delle nostre scuole la complessità delle classi diviene sempre più evidente. Quest'area dello svantaggio scolastico, che ricomprende problematiche diverse, viene indicata come area dei Bisogni Educativi Speciali (in altri paesi europei: Special Educational Needs). Vi sono comprese tre grandi sotto-categorie: quella della disabilità; quella dei disturbi evolutivi specifici e quella dello svantaggio socioeconomico, linguistico, culturale.
Dimensione: 86,13 KB
Dimensione: 268,10 KB
Dimensione: 566,75 KB
Dimensione: 212,92 KB
icona relativa a documento con estensione pdf PDP
Dimensione: 389,84 KB
GLI (Gruppo di lavoro per l┬´Inclusione)è composto da docenti funzioni strumentali, insegnanti di sostegno e docenti "disciplinari" con esperienza e/o formazione specifica per l┬´elaborazione e la redazione del Piano Annuale per l┬´Inclusività, riferito a tutti gli alunni con BES.

Il GLI svolge le seguenti funzioni:

 - rilevazione dei BES presenti nella scuola;

- raccolta e documentazione degli interventi didattico-educativi posti in essere anche in
funzione di azioni di apprendimento organizzativo in rete tra scuole e/o in rapporto con
azioni strategiche dell┬´Amministrazione;

- focus/confronto sui casi, consulenza e supporto ai colleghi sulle strategie/metodologie di gestione delle classi;

- rilevazione, monitoraggio e valutazione del livello di inclusività della scuola;

- raccolta e coordinamento delle proposte formulate dai singoli GLH Operativi sulla base
delle effettive esigenze, ai sensi dell┬´art. 1, c. 605, lettera b, della legge 296/2006, tradotte in sede di definizione del PEI come stabilito dall┬´art. 10 comma 5 della Legge 30 luglio 2010 n. 122 ;

- elaborazione di una proposta di Piano Annuale per l┬´Inclusività riferito a tutti gli
alunni con BES

Scuola Statale Secondaria di 1░ grado "Luigi Pirandello" - Viale della Resistenza, 51 - Comiso (RG) - Telefono: 0932.964620 - Fax: 0932.961245 - Cod. Mecc.: RGMM00700C - C.F.: 82002560884 - Cod. Univoco UFQJX2
rgmm00700c@istruzione.it rgmm00700c@pec.istruzione.it
freccia torna su